Offerta in gruppo: come partecipare in 2 o più persone

Offerta in gruppo

Offerta in gruppo: come partecipare in 2 o più persone

Introduzione

Ti sei mai chiesto se sia possibile partecipare a un’asta immobiliare insieme ad altri, cioè formulare un’offerta in gruppo per unire le forze con altre persone?

La risposta è si.

La partecipazione in 2 o più persone a un’asta immobiliare è un buon modo per cogliere opportunità magari fuori portata per un singolo investitore, ma introduce anche nuove dinamiche e strategie.

Oggi ti parlerò di come va formulata un’offerta di acquisto da parte di più soggetti, esplorando gli aspetti legali e le conseguenze pratiche che ne derivano. 

Dalla necessità di dotarsi di una procura speciale alle modalità di firma dell’offerta nell’asta telematica, scopriremo tutti gli aspetti essenziali per rendere la partecipazione congiunta efficace e sicura.

Questo articolo ti fornirà le informazioni essenziali per chiarire ogni dubbio ed evitare gli errori più comuni.

Offerta in gruppo: serve la procura speciale

Quando 2 o più persone decidono di partecipare insieme a un’asta immobiliare, emerge immediatamente la questione della rappresentanza legale nell’offerta di acquisto. 

È la classica situazione che si presenta per i coniugi in separazione dei beni e per  gli amici o conoscenti che decidono di avviare insieme un investimento immobiliare.

La legge prevede che, in tali circostanze, è necessario dotarsi di una procura speciale. 

Ma cosa significa esattamente?

La procura speciale è un documento legale attraverso il quale uno o più soggetti conferiscono a un’altra persona il potere di agire in loro nome e rappresentanza per la presentazione dell’offerta di acquisto.

Questo documento deve essere redatto con precisione e attenzione ai dettagli, poiché rappresenta la base legale su cui si fonda l’offerta congiunta.

Perché è così importante? 

La procura garantisce che tutti i partecipanti all’offerta in gruppo siano debitamente rappresentati e che le loro intenzioni e accordi siano chiaramente documentati e legalmente validi. 

Quanto costa

Una procura speciale notarile costa indicativamente 150€.

In alternativa ci si potrebbe rivolgere (gratis) al segretario comunale, ma in questo caso è consigliabile accertarsi che il delegato alla vendita non abbia nulla in contrario.

Firma elettronica dell'offerta in gruppo

L’evoluzione tecnologica ha portato grandi cambiamenti nelle procedure esecutive, in particolare con l’introduzione delle aste telematiche. 

Questa innovazione ha semplificato e reso più sicura la procedura, ma ha anche introdotto nuovi adempimenti, soprattutto in termini di firma digitale dell’offerta.

In un’asta telematica, infatti, l’offerta di acquisto deve essere sottoscritta digitalmente. 

Nella maggior parte dei casi si tratta di un’operazione piuttosto semplice, ma nel caso di un’offerta in gruppo possono sorgere alcuni dubbi…

  • Chi deve firmare?
  • Si possono apporre firme multiple sul file dell’offerta?
  • Cosa fare per non farsi escludere dall’asta?

Intanto, come detto, serve la procura.

Nelle aste telematiche, in particolare, se l’offerta di acquisto è presentata da 2 o più soggetti è necessario allegare la procura rilasciata dagli altri offerenti a colui che l’ha sottoscritta digitalmente. 

La procura deve avere la forma dell’atto pubblico o della scrittura privata autenticata, e può essere allegata all’offerta anche in copia per immagine.

Esiste un modo alternativo

Tutti gli offerenti potrebbero sottoscrivere il file contenente l’offerta con il proprio dispositivo di firma elettronica, ma il Portale delle Vendite Pubbliche potrebbe scartarla automaticamente per ragioni tecniche, in quanto il file acquisirebbe un’estensione diversa da quella prevista dalle specifiche tecniche (ovvero zip.p7m).

Va detto che l’esclusione dell’offerta per questo motivo è già stata oggetto di contestazioni, e alcuni tribunali l’hanno ritenuta illegittima. 

Tuttavia, per evitare complicazioni e ritardi, è consigliabile seguire il percorso più sicuro e accettato, ovvero la presentazione dell’offerta con una singola firma digitale del mandatario munito di procura.

Questo approccio non solo assicura la conformità tecnica con i requisiti dell’asta telematica, ma semplifica anche il processo, riducendo il rischio di errori e favorendo l’accettazione e la validazione dell’offerta stessa.

Distinzione tra Offerente e Presentatore

Nel contesto delle aste immobiliari è fondamentale comprendere la differenza tra due figure chiave: l’offerente e il presentatore. 

  • Offerente

È colui che formula l’offerta di acquisto, dichiarando l’intenzione di acquistare l’immobile. Nel caso delle aste telematiche, l’offerente è la persona che sottoscrive digitalmente l’offerta di acquisto. È importante notare che se l’offerta viene trasmessa tramite Posta Elettronica Certificata (PEC), l’offerente non è necessariamente il titolare della casella di PEC da cui l’offerta viene inviata, ma colui che ha apposto la firma digitale.

  • Presentatore

È la persona che effettivamente deposita l’offerta, sia essa in formato cartaceo o telematico. Questa figura assume un ruolo particolarmente importante nelle aste telematiche, dove il presentatore può essere il mandatario munito di procura speciale, autorizzato a rappresentare gli altri partecipanti all’offerta congiunta.

Capire queste differenze aiuta a gestire correttamente tutti gli aspetti legali e procedurali e ad evitare eventuali problematiche o fraintendimenti.

Investire insieme: consigli pratici

Partecipare a un’asta immobiliare con un’offerta congiunta può essere un’ottima strategia per aumentare il budget disponibile, ma richiede una pianificazione attenta e una comprensione chiara delle regole e delle procedure da parte di tutti i partecipanti.

Ecco alcuni consigli pratici.

Chiarezza sui ruoli

È bene assicurarsi che tutti i partecipanti comprendano chiaramente il loro ruolo, specialmente la distinzione tra offerente e presentatore. Questo permetterà di prevenire ogni incomprensione.

Documentazione completa e corretta

Verificare che tutta la documentazione necessaria, in particolare la procura speciale, sia completa, corretta e in conformità con le indicazioni riportate nell’avviso di vendita. Questo passaggio è fondamentale per evitare l’invalidazione dell’offerta.

Cosa succede in caso di aggiudicazione

È essenziale che tutti i partecipanti siano d’accordo su cosa succederebbe dopo l’eventuale aggiudicazione dell’immobile. Ad esempio:

  • se (e come) procedere con una ristrutturazione dell’immobile
  • se (e come) attivarsi per una immediata rivendita
  • se (e come) optare per una messa a reddito

È bene che tutti questi aspetti siano chiari fin dall’inizio.

Conclusioni

La partecipazione a un’asta con un’offerta congiunta rappresenta un’opportunità interessante di investimento immobiliare, perchè consente di unire risorse e competenze. 

Tuttavia, questa opzione richiede una chiara definizione dei ruoli e delle responsabilità e un’accurata pianificazione dell’eventuale post-aggiudicazione.

Oltre naturalmente, a un’adeguata conoscenza delle norme e delle procedure tecniche.

La gestione efficace e sicura di un’offerta in gruppo passa quindi dall’allegazione della procura speciale e dalla corretta gestione delle firme digitali.

Il rispetto di queste linee guida non solo aumenta le possibilità di successo in asta, ma assicura anche che tutto si svolga in modo trasparente e conforme alle normative vigenti.

Per qualsiasi ulteriore necessità è sempre consigliabile consultare il delegato alla vendita, il quale potrà chiarire ogni dubbio e fornire altre utili indicazioni sulle modalità operative della procedura.

Domenico Sinatra
Domenico Sinatra

Architetto. Consulente. Formatore. Blogger.

Sono anche CTU presso il Tribunale di Torino e Valutatore Immobiliare certificato UNI 11558:2014 di Livello Avanzato.

 

Iscriviti alla mia newsletter

 

Ogni settimana ti invio consigli pratici e approfondimenti sul mondo delle aste immobiliari

Trattamento dati: Privacy Policy - Cookie Policy
Fare un'offerta in gruppo consente di aumentare il budget disponibile e cogliere più opportunità

Il mondo delle aste immobiliari ti attrae ma hai paura di commettere errori?

10 regole
Scarica GRATIS la mini guida sulle aste.

“10 regole per investire con successo alle aste immobiliari”

Scarica ora l'eBook gratuito

7 errori che fanno perdere soldi alle aste immobiliari

Domenico Sinatra
Firmato Domenico Sinatra